Attività


  1. Servizio di  Prima Accoglienza


    In questo spazio gli utenti che si rivolgono al centro avranno la possibilità di usufruire di un consulente specializzato che si renderà disponibile ad effettuare dei colloqui individuali nei quali la persona potrà sperimentare uno spazio di ascolto e potrà avere un sostegno ed un orientamento rispetto al disagio vissuto nel contesto lavorativo attraverso l’ identificazione di punti chiave per migliorare la propria condizione lavorativa.
  1. Gruppi di orientamento e sostegno

I gruppi sono strutturati per fornire agli utenti un ulteriore e differente spazio di incontro nel quale avere la possibilità di condividere la propria situazione di disagio e poter così riuscire a formulare un momento di pensiero diverso sulla condizione personale avendo come obiettivo una rivisitazione del disagio e una esplorazione e attivazione di risorse personali.

 

  1. Consulenze Tecniche di Parte

In sede processuale, all’interno del  “contraddittorio tecnico” la consulenza tecnica di parte, si utilizza per la valutazione del possibile danno psicologico subito.  Il consulente tecnico di parte è un libero professionista, facente parte dello staff CORAM che ha maturato esperienza nel campo dello stress correlato agli ambienti lavorativi e nello specifico della valutazione del danno psichico derivante da mobbing.

  1. Ricerca sul clima organizzativo

 

Il CORAM prevede un centro permanente di studio che persegue l’obiettivo di attuare ricerca e formazione, avvalendosi di figure dotate di conoscenze teoriche strutturate e certificate, così come di docenti afferenti a diversi settori disciplinari (psicologi, psichiatri, sociologi, asistenti sociali, insegnanti, giuristi, medici del lavoro, operatori sociosanitari, etc.);
L’interesse del CORAM risiede anche nell’ analizzare i processi comunicativi disfunzionali dal punto di vista della psicologia organizzativa, cognitiva e sociale, nei contesti lavorativi al fine di proporre strategie per il miglioramento del clima di lavoro; nell’individuazione  dei fattori di rischio psico-sociali nei comportamenti del lavoratore dipendente del dirigente e del manager aziendale, analizzando e confrontando più tesi attraverso le prospettive di diversi attori sociali;

  1. Interventi di consulenza e  prevenzione nei contesti istituzionali

 

Il CORAM persegue l’obiettivo di promuovere una cultura preventiva, sensibilizzando gli addetti ai lavori e l’opinione pubblica sui rischi psico-sociali emergenti e trasversali di stress, bullismo, burnout e mobbing;
Si impegna a  promuovere esempi trasferibili di codici etici e accordi di clima e a proporre strategie di intervento preventivo per approcciare in modo il più possibile efficace i comportamenti che potrebbero indurre l’attivarsi di fenomeni quali il distress lavorativo, il bullismo, il mobbing, il burnout studiando i sistemi organizzativi in un ottica psico-sociale con lo scopo di assistere individualmente e collettivamente soggetti ed imprese relativamente ai suddetti temi.

  1. Organizzazione del centro per la Gestione dei Conflitti (in costruzione)